Sognare il cielo

Il cielo nei sogni ha un significato molto ampio che è strettamente connesso con le credenze popolari e le legende delle più antiche tradizioni narrative. Non è un caso che l’espressione “guardare il cielo” viene spesso usata dai poeti come un invito a trarre ispirazione da quello che può riservarci il futuro. In questo senso il cielo rappresenta l’aspettativa e quindi ciò che desideriamo per la nostra vita e per i nostri cari. Chi sogna il cielo, guardandolo dal basso sta cercando delle risposte che tardano ad arrivare.

Ovviamente il cielo può avere significato dei sogni diverso a seconda del suo stato, laddove un cielo sereno traduce l’esigenza di maggior ottimismo, mentre un cielo pieno di nuvole o peggio ancora funestato da lampi e tuoni traduce la paura di un futuro incerto e pericoloso.

Se il cielo lo guardiamo dal finestrino di un aereo significa che le nostre ambizioni stanno andando di pari passo con gli effetti risultati che stiamo riscontrando nella nostra vita. Il cielo così non si trova più sopra di noi in una posizione distante ma è affianco a noi quasi come se noi avessimo la percezione di poter controllare il nostro destino.

Particolarmente interessante ai fini dell’interpretazione di un sogno risulta il cielo che viene trasformato dall’andamento delle nuvole, le quali non sono necessariamente sinonimo di oscurità per via della loro posizione rispetto al sole, ma possono rappresentare l’aspetto vulnerabile delle nostri ambizioni quasi come se sapessimo dentro di noi di doverci preparare ad un cambiamento.

Nel cielo ci sono le risposte che stiamo cercando e il suo aspetto suggerisce in noi ciò di cui abbiamo bisogno per affrontare il presente. Di notte se il cielo è pieno di stelle significa che viviamo nell’attesa di essere travolti o ispirati da un’idea che possa cambiare la nostra vita.